Descrizione progetto

RUE, soggetto responsabile dell’attuazione del progetto e soggetto proponente,  unitamente ai  soggetti partner con il progetto “Sicurezza del lavoro e del lavoratore straniero” per il terzo anno hanno partecipato al Bando della Provincia di Udine, Direzione Area Funzionale e Welfare, Servizio Politiche Sociali, n.6684 – 16.09.2011, relativo alle “Azioni nel settore socio – occupazionale .- macroarea 2” per il sostegno all’integrazione lavorativa degli stranieri, inerente all’azione 2.1 “Servizi territoriali e sociali” per il periodo ottobre 2011 – luglio 2012.

Gli incontri di coordinamento ed aggiornamento che si sono svolti, durante questi anni, tra RUE ed alcuni formatori AIAS ( Associazione Professionale Ambientale e Sicurezza, sezione FVG) e delle Aziende Sanitarie Locali n.2,3,4  unitamente ai soggetti partner del progetto, hanno permesso di maturare insieme la convinzione di dare seguito al progetto avviato nel 2009.

Questo motivato non solo da una conferma dei fabbisogni di prevenzione del rischio e di sicurezza nei luoghi di lavoro individuati nel 2009/2010 e a seguire nel 2010/2011, ma anche per un miglioramento e/o superamento delle situazioni di criticità emerse durante gli interventi di formazione. Difatti RUE e i soggetti collaboratori si sono impegnati per l’attuazione del provvedimento legislativo n.81/2008 che colloca la formazione e l’informazione ai lavoratori come due fondamentali “leve” cui far ricorso per sviluppare la sicurezza in azienda o in altri luoghi di lavoro.

Riportiamo qui di seguito l’abstract per meglio conoscere e comprendere la struttura del progetto ( 2011/2012 ).

 

Titolo:

SICUREZZA DEL LAVORO E DEL LAVORATORE STRANIERO

 

Scadenza:

31 luglio 2012

 

Soggetto proponente e partner:

  • RUE –  soggetto proponente
  • UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali
  • AIAS – Associazione Professionale Ambiante e Sicurezza sez.FVG
  • Azienda Sanitaria n.3 –  Alto Friuli
  • Azienda Sanitaria n.4 – Medio Friuli
  • Unione Forense per la Tutela dei Diritti dell’Uomo sez.FVG
  • Confindustria Udine
  • API – Associazione Piccole e Medie Industrie Udine
  • CNA – CATA Centro Assistenza Tecnica Imprese Artigiane
  • FAR – Fonderie Acciaierie Roiale
  • GESTECO S.P.A. Divisione Ambiente
  • CIVIDALE S.P.A.
  • IPSIA “A.Mattioni” Cividale del Friuli
  • S.M.S. “G.Bianchi” Codroipo
  • I.C. “S.Giorgio di Nogaro e Torviscosa”

 

Target group:

Adulti, uomini e donne, popolazione straniera immigrata nella Provincia di Udine.

 

Oggetto di apprendimento:

Impartire conoscenze linguistico – lessicali (glossario base);

Vari concetti (rischio, danno, prevenzione, protezione, organizzazione della prevenzione aziendale).

Traduzione multilingue schede mansione (italiano, francese, inglese, rumeno , ucraino , albanese) e trasposizione delle stesse in video.

Diritti ed i doveri dei vari soggetti aziendali.

 

Azioni:

Interventi formativi e informativi in materia di diritto del lavoro, prevenzione e sicurezza, volti all’integrazione sociale e lavorativa.

Approfondimento e sensibilizzazione alla prevenzione per la sicurezza sul lavoro.

Test di apprendimento sui rischi specifici legati alla mansione.

Interventi di sensibilizzazione per far conoscere agli immigrati, adulti e giovani,  i pericoli sul posto di lavoro.

Promozione “diffusa” nel territorio provinciale del controllo dei pericoli sul posto di lavoro mediante il rispetto delle norme di sicurezza e l’adozione delle necessarie misure di protezione contro i rischi.

Divulgazione di materiale informativo nel territorio provinciale a stampa e on –line in multilingue .

 

Risultati attesi:

  • Formare e di sensibilizzare lavoratori e lavoratrici migranti, regolarmente soggiornanti nella Provincia di Udine, su tematiche della sicurezza e della salute negli ambienti di lavoro.
  • Favorire e facilitare la frequenza e la comprensione dei lavoratori e delle lavoratrici migranti, permanendo tuttavia la difficoltà di aggregare un numero minimo di addetti ad aziende  di piccole dimensioni  insediate nel territorio provinciale, in orari extra lavorativi.
  • Sensibilizzare lavoratori e lavoratrici migranti ed i loro responsabili sui temi della sicurezza e salute sul lavoro e negli ambienti di vita, al  fine di rendere i partecipanti in grado di:
  1.  comprendere la necessità della prevenzione in funzione della sicurezza e della qualità del lavoro e raggiungere un grado di conoscenza generale sulla normativa, in materia di sicurezza e salute, necessaria per apprendere le corrette modalità di svolgimento delle mansioni assegnate;
  2. favorire la conoscenza, l’applicazione e la partecipazione dei lavoratori nell’applicazione del nuovo modello prevenzionale previsto dal D.Lgs. 81/08.
  3. collaborare con la Direzione aziendale e con il Servizio di Prevenzione e Protezione nell’individuare, analizzare,  valutare i rischi connessi agli specifici settori di competenza.

 

 

Proudly realized by RUE