Posts Tagged “educazione”

Bambini si raccontano uguali e diversi

Autori dei testi: i bambini della VB della scuola primaria di via Brunacci a Milano

A cura di: Arcangela Mastromarco e Alberto Fiorio

In collaborazione con: la cattedra di “Teorie e pratiche autobiografiche”, prof. Duccio Demetrio, Università degli Studi di Milano-Bicocca

Contenuti: Le storie, le preferenze, i talenti, i pensieri, i punti di vista, i ricordi, i desideri, i timori, le aspettative per il futuro ecc. dei bambini della VB. Ogni bambino della classe, attraverso spunti autobiografici e sollecitatori interculturali, impara a raccontare, a conoscersi tra esperienze recenti e passate, e cerca di capire cosa farà da grande, dove vivrà, con chi ecc. Un viaggio alla ricerca della propria identità, delle somiglianze e delle differenze e di ciò che unisce e rende accogliente un importante luogo di vita come la scuola. La classe propone gli stessi esercizi-gioco ad altri bambini per far venir loro la voglia di raccontarsi e capirsi. Una sorta di educazione alle emozioni, ai sentimenti e all’autostima.

Genere: racconto autobiografico, giochi di ruolo, metafore

Il libro è interculturale perché…

Questo libro che mette al centro ogni bambino con le sue caratteristiche personali, le cose che lo rendono speciale e diverso da tutti, è pensato per incontrare altri bambini, riconoscerli, riconoscere le loro diversità, le loro esperienze di vita. La valorizzazione di ognuno e di tutti e soprattutto del dialogo e dello scambio tra giovani persone che hanno già accumulato una storia che vale la pena di essere raccontata. Chi è partito e ha lasciato il proprio paese, i parenti, gli amici, chi è non si è mai mosso dal proprio quartiere, chi parla una sola lingua, chi tante, chi pensa che a scuola il grembiule andrebbe indossato, chi invece lo detesta, tutti insieme possono progettare “ponti” che uniscono, sviluppare un senso di comunità e di appartenenza, dotarsi di una “mente multiculturale”.

Lo scopo del libro è quello di incuriosire, di abituare al confronto e soprattutto di incoraggiare la narrazione di chi spesso tace perché non ha le parole per dire o perché non sa quanto siano importanti e preziose per tutti le esperienze e i vissuti di “chi ha attraversato un ponte sospeso tra due mondi”.

Allegato: Leggi le storie (pdf 3 MB).

Comments Commenti disabilitati

RUE – Risorse Umane Europa è da luglio 2008 partner del progetto ” WE ARE IN FOR AN UNHINDERED ACCESSION TO THE EUROPEAN UNION ” , co-finanziato dall’ Unione Europea mediante ” PROMOTION OF THE CIVIL SOCIETY DIALOGUE BETWEEN EUROPEAN UNION AND TURKEY: YOUTH INITIATIVES FOR DIALOGUE. ”

Destinatari e beneficiari del progetto sono un gruppo di giovani diversamente abili della città di Ankara ( Turchia) , le attività sono mirate a dare vita ad una unità scout con 30 partecipanti, molti dei quali con disagio mentale, la loro età varia dai 9 ai 17 anni. Il responsabile scout e di team , un esperto di educazione speciale , sta lavorando con loro una volta a settimana (la domenica) per due ore.

La persona di contatto del progetto è :Volkan Dogan ,Yenimahalle Youth Centre Youth and Sports Club, Ankara (TURKEY).

La seconda attività progettuale consiste nello sviluppare uno studio di ricerca/sondaggio con obiettivo la promozione delle opportunità, per le persone diversamente abili , di partecipazione attiva alla vita quotidiana. Per questa parte di progetto, per predisporre uno studio scientifico che team e scouts implementeranno ad Ankara ,il coordinamento è costituito da 2 accademici, 1 esperto di statistica, 1 esperto di educazione speciale presso l’ Università turca.

Il team turco è focalizzato sull’ implementazione di almeno 250 rilevamenti con giovani diversamente abili, 100 con le loro famiglie e 100 con gli attivisti/volontari. Si prevede la pubblicazione del verbale di sintesi come buona pratica da aggiungere alla documentazione e diffusione del progetto.

La terza attività consiste nella visita del gruppo di contatto coordinato da RUE ad Ankara dal 18 al 24 maggio 2009 , cui seguirà una visita del team turco di progetto in Friuli Venezia Giulia a giugno, per confrontare il contesto lavorativo, il sistema assistenziale e le opportunità educative e formative per i giovani diversamente abili.

RUE sarà coinvolta inoltre nella formazione dei giovani leader del gruppo scout e del Centro giovanile turco.

Tematiche della formazione richiesta a RUE : comunicazione attiva, educazione privata, dinamiche di gruppo, Unione Europea (politiche giovanili), scautismo, società civile, primo aiuto.

Sono stati informati, per un loro coinvolgimento: il Comune di Udine, coordinamento del progetto Città Sane e Agenzia Giovani , ASS.4 dell’ Udinese – Servizio di Riabilitazione infantile, Regione Friuli Venezia Giulia – Servizio Rapporti Internazionali e Partenariato Territoriale e Centro Collaboratori O.M.S.

Comments Commenti disabilitati

Sabato 21 marzo 2009 – Itis Volterra – San Donà di Piave – ore 10,45 – 13,20.

Ultimo di cinque incontri del ciclo di conferenze “Adolescenti e genitori: compagni di viaggio” per capire cosa allontana i genitori dagli adolescenti e poter colmare questa distanza. In collaborazione con R.U.E. – Risorse Umane Europa.

Allegato(1).
Allegato(2).

Foto(1).
Foto(2).

Comments Commenti disabilitati

Egregi Signori,
Con la presente si informa che la Commissione Europea ha recentemente lanciato il Espace Virtuel d’Echange (EVE – Spazio Virtuale di Scambio), un nuovo strumento on-line per consultare più facilmente e velocemente i dati e i risultati dei progetti finanziati dall’Unione Europea.

Questa nuova piattaforma è accessibile gratuitamente e contiene informazioni dettagliate sui progetti finanziati nell’ambito dei programmi europei su educazione, cultura, gioventù e cittadinanza.
Maggiori informazioni sono reperibili al sito http://ec.europa.eu/dgs/education_culture/eve/.
Nel restare a disposizione per ogni ulteriore informazione e/o approfondimento, si inviano cordiali saluti.

Paola Pessa

per conto di

Luisa Poclen
Ufficio di Collegamento di Bruxelles
Liaison Office of Friuli Venezia Giulia Autonomous Region in Brussels
rue du Commerce 49
1000 Brussels
tel +32 (0)2 500 88 40
tel +32 (0)2 500 88 44 – direct line
fax +32(0)2 500 88 79
uff.bruxelles@regione.fvg.it
luisa.poclen@regione.fvg.it

Comments Commenti disabilitati

a cura della Rete G2, organizzazione nazionale di figli/e di immigrati

Manifesto per il 2009
Le attività di quest’anno della Rete nazionale G2 – Seconde Generazioni seguono principi, teorie e pratiche stabiliti nel Manifesto G2 per il 2009, votato in assemblea all’ultimo Workshop nazionale della nostra organizzazione:
www.secondegenerazioni.it/g2-nel-2009/

G2 incontra il presidente della Camera

Prosegue nel nuovo anno l’impegno della Rete G2 per la riforma della legge sulla cittadinanza italiana perché sia più aperta verso i figli dell’immigrazione, cresciuti in Italia. Per questo la Rete G2, dopo un appello al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, ha inviato una lettera al presidente della Camera dei deputati, Gianfranco Fini, e lo ha incontrato il 20 gennaio per presentargli i casi più significativi di ostacoli affrontati dalle seconde generazioni, raccolti nell’Osservatorio nazionale G2:
www.secondegenerazioni.it/forum/viewtopic.php?f=23&t=1795

G2 a scuola

1. Nel rispetto del Manifesto per il 2009 la Rete G2 ha deciso di investire gran parte delle proprie energie nel mondo della scuola, dove sta crescendo una nuova generazione, a cominciare da tre Regioni: Lombardia, Toscana e Lazio. Iniziano infatti a febbraio gli incontri della Rete G2 rivolti a tutte le scuole superiori di Arezzo all’interno del progetto “Seconde Generazioni. Figli di immigrati ieri, Cittadini italiani oggi” e che si svolgeranno lungo tutto l’anno:
www.secondegenerazioni.it/forum/viewtopic.php?f=23&t=1767

2. Si terrà la mattina del 21 febbraio a Mantova “G2: comunicando si impara”, titolo dei laboratori della Rete G2 che coinvolgeranno 4 scuole superiori. A questa iniziativa seguirà il Meeting pomeridiano “Seconde generazioni On air: web, radio, tv, giornali, fotoromanzi e musica per chi é sintonizzato sull’Italia che cambia”, dove sono state chiamate a partecipare anche realtà come AssoCina.com, la redazione locale di Smarties e la bolognese Crossing Tv. L’intera giornata è organizzata dalla Rete G2 in collaborazione con il Centro per l’educazione interculturale della Provincia di Mantova:
www.secondegenerazioni.it/forum/viewtopic.php?f=23&t=1819

3. Infine la Rete G2 ha inaugurato il Forum di discussione “G2 per le scuole” interamente rivolto a studenti e insegnanti, con progetti, iniziative, riflessioni e curiosità per continuare a crescere insieme:
www.secondegenerazioni.it/forum/viewtopic.php?f=23&t=1835

Altre iniziative

1. L’11 febbraio la Rete G2 inaugurerà a Torino il ciclo di incontri “Diritti al punto” dove parlerà della propria mission per la modifica della legge per l’accesso alla cittadinanza italiana. L’iniziativa è organizzata dal Centro Interculturale della città di Torino in collaborazione con l’associazione Nausicaa:
www.secondegenerazioni.it/forum/viewtopic.php?f=23&t=1781

2. Dal 13 al 15 marzo la Rete G2 parteciperà con un proprio stand alla Fiera del consumo critico “Fà la cosa giusta” di Milano, organizzata dalla onlus Insieme nelle terre di mezzo e dal giornale Terre di mezzo presso Fieramilanocity:
www.secondegenerazioni.it/forum/viewtopic.php?f=23&t=1820

Sul web

Vi invitiamo ad ascoltare direttamente i brani musicali del cd promosso nel 2008 dalla Rete G2 “Straniero a chi? Tracce e parole dei figli dell’immigrazione” su www.myspace.com/reteg2secondegenerazioni e a vistarci su G2@facebook, raggiungibile dalla home del nostro sito www.secondegenerazioni.it (a destra).
Saluti

Rete G2 Seconde Generazioni

www.secondegenerazioni.it

Comments Commenti disabilitati

Raccomandazione dell’Unesco del 1974 sull’educazione per la comprensione, la cooperazione e la pace internazionali e sull’educazione relativa ai diritti umani e alle libertà fondamentali.

Materiale.

Comments Commenti disabilitati

Convegno: “EUROREGIONE: GIOVANI, INFORMAZIONE ED IDENTITA’ ECONOMICA NELLA NUOVA EUROPA.”

Museo Territoriale Bassa Friulana , Torviscosa, 19 dicembre 2008

Ore 9.30 Saluto Comune di Torviscosa, sindaco Roberto Duz
Ore 9.40 Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia , direttore Centrale Relazioni Internazionali e Comunitarie, Giuseppe Napoli
Ore 10.00 Saluto Provincia di Udine, assessore Adriano Piuzzi
Ore 10.10 Saluto Ufficio Scolastico Regionale FVG, dirigente tecnico B.Seravalli
Ore 10.20 dirigente scolastico Aldo Durì, presenta “L’informazione, la formazione e l’ educazione all’ ecosostenibilità sociale – ambientale per uno sviluppo in un contesto transfrontaliero e comunitario” proposta progettuale Interreg IV Italia – Austria

Ore11.00 Zaira Vidali e Norina Bogatec, SLORI Slovenski raziskovalni inštitut – Istituto Sloveno di Ricerche, presentano “ Educare alla diversità “, proposta progettuale Interreg IV Italia – Slovenia

Ore 11.30 EUREGIO ed EUNEWS, Enrico Maria Milic e Fabrizio Pizzioli
0re 12.10 presentazione sito www.eclab.eu , RUE –Risorse Umane Europa
Ore 12.30 dibattito
Ore 13.00 buffet
Ore 14.30 Visita al Museo Territoriale Bassa Friulana , direttrice Gianna Ganis
C. I. D. visione filmati presentati da Enea Baldassi, associazione “ Primi di Torviscosa”
Ore 15. 15 presentazione ricerca “ Uguali e diversi da me “, Orsolina Valeri
Ore 15. 30 presentazione associazione “ A.L.P.I. “, dott. Mario Canciani
Ore 15. 45 Diritti umani e pari opportunità nella programmazione europea 2007 – 2013, avv. G. Luca Rubinato avv. Marco Mizzon
Ore 16.15 presentazione Lega Ambiente (Ud), M.Visintini
Ore 16.25 presentazione associazione Nuovi Abitanti, presidente Giorgio Jannis
Ore 16. 45 chiusura seminario

Seminario realizzato con il contributo ex L.R.6/89 della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, Presidenza della Regione Relazioni Internazionali e Comunitarie, decreto n.18/2008 di incarico a RUE – Risorse Umane Europa.

Torviscosa rappresenta per ognuno di noi un luogo – simbolo nelle sue due parti separate, il tempo presente e il tempo futuro.

In questo contesto abbiamo scelto il Museo Territoriale della Bassa Friulana per confermare quanto e come il fattore “educazione “ sia un passaggio obbligato, anche nella drammatica realtà della recessione economica da una parte e della competizione globalizzata dall’ altra.

Il quesito che preme, per voi giovani, è dunque il seguente: attraverso quali opzioni l’educazione diviene un diritto del cittadino europeo, cui deve essere garantita la continua “occupabilità“ e l’ accesso alle pari opportunità formative ?

Le azioni formative ed informative promosse dalla Regione FVG e dal Land Carinzia con il progetto “ Cooperazione transfrontaliera fra istituti scolastici” sono state nel 2008 una verifica del quesito e una riposta , che l’ elenco di competenze chiave , qui di seguito indicato, riassume:
comunicazione nella madre lingua
comunicazione nelle lingue straniere
competenza matematica e competenze di base in scienza e tecnologia
competenza digitale
imparare ad imparare
competenze interpersonali, interculturali e sociali , competenza civica
imprenditorialità
espressione culturale.

Il programma dei lavori del seminario odierno vuole dunque essere, tramite una riflessione a più voci per la quale ringraziamo Voi tutti , un ulteriore contributo alla cooperazione transfrontaliera nelle due aree “ simboliche “:

- “ Euroregione “, informazione e formazione al processo di costruzione di una identità europea mediante lo sviluppo della conoscenza reciproca e della dimensione multiculturale (informazione e confronto trans frontaliero)

- “ Nuova Europa”, introduzione di meccanismi di reciproco riconoscimento e di specifiche competenze per rendere concreta l’ Unione Europea come spazio di cooperazione, reale e virtuale.

Il seminario desidera altresì promuovere un messaggio intenzionale e consapevole: le scelte sulle competenze chiave e le implicazioni operative che ne derivano siano sostenute in Regione nella direzione di un più deciso e chiaro orientamento informativo, sia generale nel riferimento macro – strutturale (Europa) che specifico nella prospettiva micro (Euroregione, GECT).

RUE- Risorse Umane Europa è orientata per un coordinamento stretto , per una più organica e significativa condivisione della comunicazione in Regione .

Ad esempio, nella reiterazione di tre momenti “ simbolici”, in aggiunta ad altri di Vostro interesse, sperimentati sino ad oggi ed enunciati nei seguenti momenti di incontro:

9 maggio 2008, Ufficio di Collegamento della Regione FVG a Bruxelles , Commissione Europea – Direzione Generale Europe Aid , iniziativa nelle scuole della Regione “ 9 MAGGIO, EUROPE – DAY NELLE SCUOLE ”, tema “ GLI AIUTI ESTERNI DELL’ U.E. E LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO ” , studio di caso “ BURKINA FASO – EDUCAZIONE, DIRITTI DELL’ UOMO ” , videoconferenza coordinata da RUE

7 giugno 2008, Bruxelles, Comitato delle Regioni, iniziativa “ OPEN DOORS . GIORNATA DELLE PORTE APERTE ALLE ISTITUZIONI EUROPEE “ RUE invitata dalla Regione FVG a presentare le proprie iniziative a favore dell’ interculturalità.

21 ottobre 2008, Ufficio di Collegamento e Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia, OPEN DAYS 2008 “EUROPE IN OUR REGION/CITY“, area tematica COOPERAZIONE e NET WOR KING , evento decentrato in videoconferenza fra scuole della Regione coordinata da RUE.

Una raccomandazione, come corollario: è controproducente sottostimare l’ importanza delle competenze relazionali e di team work, le esperienze di apprendistato e di formazione professionale, che invece costituiscono le qualità maggiormente considerate a livello europeo.

Presentazione convegno

Materiale: Euroregioni

Materiale: Euroregioni Schede

Comments Commenti disabilitati

Siamo lieti di invitare la Vostra istituzione scolastica al confronto seminariale, organizzato da RUE per incarico del Servizio rapporti comunitari ed integrazione europea, sulla tematica :

” L’informazione, la formazione e l’educazione allo sviluppo eco – sostenibile in un contesto transfrontaliero e comunitario”

11 settembre 2008, ore 9.30 – 13.30
Provincia di Udine, Palazzo Belgrado, P.za Patriarcato n.3

Il confronto seminariale prevede la seguente organizzazione dei lavori :
- Saluto dell’ Amministrazione Provinciale di Udine
- Intervento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia
- Intervento dell’ Ufficio Scolastico Regionale FVG
- Interventi delle scuole medie e superiori, italiane e austriache, per la presentazione di materiali di formazione, informazione e consulenza sul tema dello sviluppo eco – sostenibile e dell’educazione interculturale
- Presentazione del sito della rete informativa www.eclab.eu
- Idee progettuali Interreg IV Italia – Austria :
1. “ Comunicare in ambito socio – educativo nel territorio transfrontaliero – la scuola del vicino”
2. “ L’informazione, la formazione e l’educazione allo sviluppo eco – sostenibile in un contesto transfrontaliero e comunitario”

- Idea progettuale Interreg IV Italia – Slovenia : “ Educare alla diversità”
- Conclusioni
- Buffet
Si chiede cortesemente conferma dell’ adesione e della presenza mediante e- mail alla segreteria organizzativa:

rue@quipo.it RUE via G.Giusti, 5 33100 Udine tel/fax 0432 227547

Allegato presentazione convegno

Comments Commenti disabilitati

RUE ha maturato nel corso degli anni una notevole esperienza nell’ambito legato all’educazione alla cittadinanza europea. I materiali più importanti sono disponibili qui sotto in formato PDF:

Una nuova cittadinanza europea per le donne e per gli uomini
Come si è arrivati alla Costituzione Europea
Attività di collaborazione transfrontaliera con Austria, Slovenia e Croazia
Laboratori di riflessione sulla cittadinanza europea (2005)

Comments Commenti disabilitati

In allegato il calendario dei momenti di confronto seminariale organizzati da RUE per incarico del Servizio rapporti comunitari ed integrazione europea sulla tematica : ” L’informazione, la formazione e l’educazione allo sviluppo eco – sostenibile in un contesto transfrontaliero e comunitario”.

L’organizzazione degli eventi è stata concordata con le amministrazioni locali, universitarie e di orientamento che ringrazio nuovamente per la disponibilità dimostrata, con il seguente calendario:

11 settembre 2008, Provincia di Udine, Palazzo Belgrado, ore 9.30 – 13.30 ( Assessore A.Piuzzi, Assessore O. Faleschini, Assessore E.Decorte)

30 settembre, Provincia di Gorizia, Corso Italia 55, ore 9.30 – 13.30 ( Assessore M. Salomoni)

14 ottobre, Pordenone, Auditorium della Regione, ore 9.30 – 13.30 ( dott.sa R.Giannetti)

15 ottobre, Trieste, Università degli studi, ore 9.30 – 13.30 ( ERDISU, dott. E. Ambrosi, ing.M.Raguzzi).

Il confronto seminariale prevede, in sintesi, la seguente organizzazione dei lavori :

- Saluto dell’ Amministrazione ospitante

- Intervento della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

- Intervento dell’Ufficio Scolastico Regionale della Regione FVG

- Interventi delle scuole medie e superiori, italiane e austriache, per la presentazione di materiali di formazione, informazione e consulenza sul tema dello
sviluppo eco – sostenibile e dell’educazione interculturale

- Presentazione del sito della rete informativa www.eclab.eu

- Idee progettuali Interreg IV Italia – Austria e Italia – Slovenia.

- Conclusioni.

Il programma dettagliato per ogni evento verrà definito in tempi brevi, resto a disposizione per ogni eveneinza, cordiali saluti da Walter De Liva

Comments Commenti disabilitati

Allego le comunicazioni che ENEA Ente per le Nuove Teconologie, l’Energia e l’Ambiente www.enea.it terrà a Tolmezzo venerdi 13 giugno, inizio ore 10.00, presso ISIS F. Solari di Tolmezzo, nell’ ambito del laboratorio ” L’informazione, la formazione e l’educazione allo sviluppo eco sostenibile in un contesto transfrontaliero e comunitario “.

Cordiali saluti da Walter De Liva

Documento word sull’incontro

Presentazione R.U.E.

Comments Commenti disabilitati

Alla Vostra cortese attenzione:
Laura Cadenar ISIS D. Alighieri, Gorizia
A.Maria Zecchia L.P. G.Carducci, Trieste
Marco Fragiacomo ITC L. Einaudi, Staranzano (Go)
Attilia Marcolongo IPSIA B. Stringher, Udine
Luisa Contin ISIS Malignani 2000, Cervignano del F.
Lucia Sillani SMS G. Bianchi, Codroipo
Silvano Bernardis Istituto Comprensivo Majano e Forgaria (UD)
Giuliana Goretti SMS G.Zanella, Porcia (PN)
Annamaria Pinto SMS G.Lozer, Torre (PN)

Oggetto: evento 9 maggio 2008, Europe Day nelle scuole.

Cari Colleghi,

Ufficio di Collegamento della Regione FVG a Bruxelles e RUE – Risorse Umane Europa Vi invitano a partecipare – con una classe del Vostro istituto scolastico – all’evento del 9 maggio 2008, coordinato dalla Direzione Generale Europe Aid dell’ Unione Europea.
La tematica generale prescelta per il 2008 è la seguente:

” GLI AIUTI ESTERNI DELL’ U.E. E LA COOPERAZIONE ALLO SVILUPPO ”

gli studenti del FVG entreranno nello studio di caso Burkina Faso, tema specifico EDUCAZIONE.

Vi invito a prendere visione del sito http://ec.europa.eu/europeaid/9-may-initiative/schools-corner/index_en.htm ed a prendere contatto con me per organizzare la Vostra gradita partecipazione all’evento,
cordiali saluti da Walter De Liva

Informazioni progetto (documento WORD)

Elenco scuole(documento EXCEL)

Comments Commenti disabilitati

PROGRAMMA DI COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA IPA ADRIATICO 2007-2013

RAFFORZARE IL PARTENARIATO IPA ADRIATICO E LO SVILUPPO DELLA COOPERAZIONE TRANSFRONTALIERA

12 marzo 2008 Cividale del Friuli (UD) – Centro Culturale S. Francesco

RUE – Risorse Umane Europa propone la condivisione di un progetto di cooperazione transfrontaliera dal titolo “Informazione, formazione,educazione allo sviluppo eco – sostenibile” con i seguenti obiettivi generali:

a) informare e sensibilizzare gli studenti delle scuole superiori e delle sedi universitarie sui temi legati alla cooperazione trasnazionale e trasnfrontaliera in materia di sviluppo eco – sostenibile e cooperazione inter – culturale allo sviluppo
b) informare e sensibilizzare insegnanti e studenti, operatori economici e associazioni non profit , coinvolgendoli in un dibattito interculturale in un contesto economico basato sulla conoscenza, sull’innovazione e sullo sviluppo eco – sostenibile
c) formare e informare sui programmi transfrontalieri e transnazionali esistenti e fare il punto su quanto esiste in un dato territorio, in termini di esperienze e risorse in merito allo sviluppo eco –sostenibile, realizzando una raccolta e diffusione di buone pratiche.

Per informazioni relative alla partnership scrivere a rue@quipo.it.

Vedi scheda progettuale allegata (documento WORD)

Comments Commenti disabilitati

Oggetto: invito seminario “ Ricerca e innovazione per lo sviluppo sostenibile “.

12 febbraio 2008, ore 15.00 – 17.30, sala convegni Liceo scientifico Le Filandiere di S. Vito al Tagliamento (Pn).

Liceo Scientifico Le Filandiere di S.Vito al Tagliamento, ENEA Ente per le Nuove tecnologie, l’energia e l’ambiente, RUE – Risorse Umane Europa,

invitano l’ Istituzione scolastica in indirizzo a partecipare al seminario , inviando a RUE – Risorse Umane Europa , tel. e fax 0432 227547 e-mail rue@quipo.it , un elenco nominativo dei docenti ( max. tre) e degli studenti (max. 2) interessati.

Obiettivo generale del seminario

Favorire il processo di integrazione europea ed il processo di attuazione dei programmi comunitari 2007 – 2013 ( priorità = promozione e miglioramento della protezione e della gestione congiunte delle risorse naturali e culturali nonché della prevenzione dei rischi naturali e teconologici ).

PROGRAMMA DEL SEMINARIO:

Introduzione ore 15.00
“L’ Informazione, la formazione e l’educazione allo Sviluppo Sostenibile” – Giovanni Furgiuele – ENEA ASPRES

Interventi ore 15.30 -17.00
“Le risorse idriche un bene da tutelare” – Roberto Farina ENEA ACS
” Un esempio di eco-innovazione nella regione friulana” – Flaviano D’Amico ENEA ACS
“ Le possibilità di impiego di un energia compatibile con l’ambiente nel contesto tecno-economico italiano” – Walter Giaggioli , ENEA TER-SOL

Dibattito e conclusioni ore 17.30

Ulteriori informazioni (documento WORD)

Comments Commenti disabilitati

Consulta del M.P.I.per l’integrazione degli alunni stranieri e l’educazione interculturale – Roma, 27/06/07

Con la sintesi , che troverete in allegato, RUE – Risorse Umane Europa desidera portare a conoscenza quanto è emerso durante il primo incontro di convocazione della Consulta dell’Osservatorio nazionale per l’integrazione degli alunni stranieri e l’educazione interculturale, svoltosi a Roma il 27 giugno c.a. presso il Ministero della Pubblica Istruzione.

La Consulta, alla quale RUE ha partecipato come associazione nominata con decreto del Ministro della Pubblica Istruzione in data 6/12/2006, “è composta dai principali istituti di ricerca, dalle associazioni ed altri enti che operano per l’ integrazione degli alunni stranieri e per l’educazione interculturale, è organismo di partecipazione per l’incontro ed il dialogo tra soggetti sociali ed istituzionali” (art.3 decreto del Ministero della Pubblica Istruzione, 6/12/2006).

Leggi la sintesi.

Comments Commenti disabilitati

L’UNAR – Ufficio Nazionale Antidiscriminazioni Razziali operante nell’ambito del Dipartimento per i Diritti e le Pari Opportunità della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in occasione della terza edizione della Settimana di azione contro il razzismo ha bandito tre concorsi rispettivamente dedicati al mondo della scuola, dell’università e del cinema-fotografia.

1. Il primo concorso ha a tema “La famiglia interculturale” ed è volto a valorizzare e promuovere le esperienze progettuali a favore di una migliore comunicazione ed interazione tra famiglie di studenti italiani e di origine straniera. Il concorso è stato organizzato in collaborazione con la Direzione Generale per lo Studente del Ministero della Pubblica Istruzione per l’anno scolastico 2006/2007, con l’intento di far emergere a livello nazionale ogni iniziativa di dialogo e conoscenza reciproca, per favorire i processi di inclusione sociale tra famiglie italiane, straniere, rom, sinti e di altre minoranze etnico-linguistiche.
Il concorso a premi, rivolto alle scuole elementari, medie e superiori del territorio nazionale, mira a raccogliere esperienze didattiche, progetti e prodotti realizzati da insegnanti e studenti nel campo dell’educazione interculturale.
Il concorso selezionerà e valuterà prodotti e progetti, sperimentati in ambito scolastico, ma anche proposte progettuali che dimostrino una significativa capacità di coinvolgimento e comunicazione interculturale tra famiglie di alunni stranieri ed autoctoni, anche al di fuori del contesto scolastico.
Le proposte dovranno pervenire presso la sede dell’UNAR entro il 15 maggio 2007.
Il Concorso si concluderà con la concessione di 9 premi di € 2.000,00 ciascuno.
Le migliori proposte selezionate potranno confluire in una pubblicazione dell’UNAR sulla prevenzione della discriminazione razziale in ambito educativo.
Locandina concorso

2. Il secondo concorso, organizzato in collaborazione con la CRUI – Conferenza dei Rettori delle Università Italiane – con l’obiettivo di diffondere negli Atenei italiani la cultura della parità di trattamento e i valori dell’antirazzismo, è destinato alle tre migliori tesi di dottorato di ricerca, già discusse con esito positivo in una qualsiasi università italiana, a partire dall’anno accademico 2004 ed entro la data di scadenza della domanda, aventi a tema studi finalizzati ad accrescere la conoscenza e l’approfondimento scientifico dei temi della promozione della parità di trattamento indipendentemente dalla razza o dall’origine etnica o dall’appartenenza culturale o religiosa e del contrasto ad ogni forma di discriminazione razziale, nell’attuale contesto della globalizzazione, a partire dalla seconda metà del novecento.
Per maggiori informazioni i candidati potranno rivolgersi alla Segreteria dell’UNAR al numero 06.67792267 oppure alla CRUI al numero 06.68441904 oppure agli indirizzi di posta elettronica antidiscriminazioni@pariopportunita.gov.it e segreteria@crui.it
Bando
Modulo di partecipazione

3. Il terzo concorso, in collaborazione con MedFilm Festival Onlus, si chiama “Cinema e Realtà… insieme contro il razzismo” riservato ai cortometraggi, documentari e fotografie sul tema della lotta al razzismo.
Il bando, a cui possono partecipare cittadini di ogni nazionalità, prevede due sezioni di concorso:
o cortometraggi e documentari della durata massima di 30’, realizzati in Italia nel periodo gennaio 2006/luglio 2007;
o fotografie a colori e in bianco e nero, digitali e diapositive, stampate su carta fotografica di dimensioni 20×30 cm, realizzate in Italia nel periodo gennaio 2006/luglio 2007.
Le opere dovranno essere inviate a mezzo di plico raccomandato o tramite corriere, entro e non oltre il 30 luglio 2007 (farà fede il timbro postale di spedizione) al seguente indirizzo: MEDFILM FESTIVAL ONLUS piazza Dalmazia 25 – 00198 ROMA
Ogni autore può iscrivere al massimo 3 opere per la categoria video e 5 fotografie per la categoria fotografica.
La Scheda di iscrizione o “Entry Form” indirizzata alla Commissione Selezionatrice è disponibile on line sul sito www.medfilmfestival.org
Per maggiori informazioni i candidati potranno rivolgersi alla Segreteria dell’UNAR al numero 06.67792267 oppure alla Segreteria del MedFilmFestival al numero 06.85354814 o agli indirizzi di posta elettronica antidiscriminazioni@pariopportunita.gov.it e info@medfilmfestival.org

ALLEGATO (1)
ALLEGATO (2)
ALLEGATO (3)

Comments Commenti disabilitati



“I Love EU” è un giornale on line registrato dal Tribunale di Udine in data 2/9/06 n. 36/06.
Direttore responsabile Massimo De Liva. Realizzato da R.U.E. Risorse Umane Europa